14. Aprile 2011
Rassegna stampa

Denaro e diplomazia

Libro "Banquiers et diplomates suisses", Marc Perrenoud

L'ultimo lavoro di Marc Perrenoud, consigliere scientifico presso i DDS, tratta delle relazioni tra banchieri e diplomatici svizzeri durante la Seconda guerra mondiale e all'inizio della Guerra fredda. Lo sviluppo della piazza finanziaria svizzera all'inizio del ventesimo secolo ed il suo affermarsi durante la Seconda guerra mondiale costituiscono un elemento significativo delle relazioni estere e rivestono nel periodo in esame un ruolo importante nello sviluppo delle attività diplomatiche di Berna.

Un tema d'attualità

e-Dossier: 50 anni di cooperazione svizzera allo sviluppo

Con la decolonizzazione in Asia e in Africa negli anni cinquanta, anche per la Svizzera le relazioni con i nuovi Stati assunsero un’importanza vieppiù crescente. La creazione 50 anni fa, il 17 marzo 1961, del servizio del Delegato del Consiglio federale per la cooperazione tecnica – l’attuale Direzione dello sviluppo e della cooperazione – può essere considerata come la pietra miliare della cooperazione svizzera allo sviluppo. Da allora, essa rappresenta un elemento centrale della politica estera elvetica.

e-Dossier: 40 anni di voto alle donne: una questione di politica estera

L'assenza del diritto di voto alle donne ha rappresentato per la Svizzera anche un problema di politica estera: «attraverso i rapporti delle mie ambasciate, la lettura della stampa estera ed i miei colloqui con visitatori illustri, mi rendo conto a che punto l'assenza del diritto di voto alle donne nuoce all'immagine del nostro paese». Così si esprimeva Friedrich Traugott Wahlen, Ministro degli esteri della Confederazione dal 1961 al 1965.

Pagine

Abbonamento a Front page feed